MENU
Fondazione
Araldi
Guinetti
 
 
...per un mondo migliore! per un mondo migliore!

Consulta l'archivio News

< 1 2 3 4 5 >

Maggio 2016

La Fondazione si rallegra per il successo del Master biennale dedicato alla lirica da camera italiana fra '800 e '900 da essa promosso presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano (si rimanda alle News del gennaio 2015). Ne è prova il successo che stanno riscontrando i concerti organizzati nel corso di questo mese presso il Museo del Novecento di Milano.
Dei concerti sono previsti anche in altre città, in Italia e all'estero, tra i quali a Lugano il prossimo 30 settembre.

Marzo 2016

Vista l'importanza culturale e sociale del progetto "Doppio Senso. Percorsi tattili alla Collezione Peggy Guggenheim" destinato ai non vedenti e ipovedenti e creato al Palazzo Venier dei Leoni nell'ambito della Peggy Guggenheim Collection di Venezia, la Fondazione decide di sostenerlo per i prossimi anni nell'ambito della sua collaborazione permanente con tale istituzione (si rimanda alle News del febbraio 2012).

Febbraio 2016

La Fondazione decide di sostenere in modo permanente il servizio d'informazione e di accoglienza dei migranti alla stazione di frontiera di Chiasso retto da Pro Filia Lugano e Chiasso.
Tale servizio, che opera in collaborazione con i servizi statali, è sempre più sollecitato soprattutto da parte di famiglie provenienti dagli Stati in guerra del Medio Oriente.

Novembre 2015

La Fondazione conferma il suo sostegno economico al Tavolino Magico di Fra Martino Dotta, un'organizzazione in pieno sviluppo, nel segno dei tempi!, la cui attività consiste in particolare nell'offrire alimenti e pasti ai poveri del Ticino con l'aiuto dei grandi supermercati locali. E ciò grazie alla collaborazione di numerosi volontari.

 

La Fondazione contribuisce con un'importante somma al progetto di costruzione di un centro medicalizzato per l'assistenza ai bambini malati allo stadio terminale promosso da VIDAS Onlus di Milano. Esso si affiancherà all'attuale Casa di Corso Italia, giunta al limite delle sue capacità.

 

Su domanda del Politecnico federale (ETH) di Zurigo, la Fondazione decide di finanziare una borsa di ricerca del Paul Scherrer Institut nel campo della tomografia assiale interferometrica per la diagnosi della malattia d'Alzheimer e del tumore al seno.

“Io voglio ricordare la sua umanità imprigionata e nascosta dalle imperfezioni, dalle fragilità, dalle emozioni e dagli slanci troppo trattenuti…”